Conoscere e governare il proprio sistema operativo

Condividi con noi i tuoi progetti e guide personali
Rispondi
Avatar utente
Torre
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: 15 ottobre 2016, 18:58
Architettura: x86 (32Bit)

Conoscere e governare il proprio sistema operativo

Messaggio da Torre » 15 ottobre 2016, 23:30

Saluto tutta la comunità italiana di Arch Linux. Ho letto il regolamento.

Vorrei realizzare una guida...
Avrei un progetto personale di divulgazione informatica, che porto avanti nel tempo libero, con il quale vorrei approdare ad una guida teorica e pratica per essere consapevoli di che cosa installiamo sui nostri hardware (personal computer e smartphone). Non intendo scendere nei dettagli fino al livello di Linux From Scratch, né mi accontento che una campagna di divulgazione inviti ad installare una qualche distro e poi la si usi solo con qualche abilità pratica, senza porsi alcuna domanda. Confesso che non so esattamente quale forma finale potrà avere la guida che ho in mente, ma procedendo gradualmente una forma verrà fuori.

Perché mi attira Arch?
"Keep it simple", la filosofia di Arch mi piace molto, puntare sull'essenzialità e permettere un'elevata personalizzazione e la scelta di tanti aspetti del proprio s.o. (sistema operativo). Potrei integrare volentieri il risultato del mio studio nei wiki di Arch, ammesso che parlare di certi argomenti interessi, altrimenti uno spazio lo troverò sicuramente. Insomma, spero segua un'utilità reciproca.

Qualche cognizione teorica fondamentale sui s.o.
Per fare un esempio, credo sia importante che qualsiasi utente abbia ben chiaro che cosa sia un s.o. e di che cosa si occupa. Sto leggendo un manuale di informatica sui s.o., uno di quelli di riferimento all'università, alcune cognizioni che ho appreso è che un s.o. lo si può concepire come una prima macchina virtuale che astrae rispetto alle complicazioni dell'hardware fisico ed offre ai programmi una realtà logica più semplice. Praticamente fa da "ponte" tra una concezione più astratta delle risorse (processore, memoria, ecc.) e l'effettivo funzionamento di questi dispositivi elettronici. Inoltre, si occupa della gestione di queste risorse, evitando conflitti, gestendo le code, ottimizzando i tempi e gli spazi tra tutti i processi, ecc.

Una cognizione ancora più importante sono gli aspetti fondamentali di un s.o.: concezione del file system, gestione della memoria, gestione dei processi, dialogo con le periferiche I/O (input/output), gestione degli utenti. Ciascuno di questi aspetti deve affrontare il problema della sicurezza. Senza proseguire, credo di aver dato una buona idea dell'approccio che consiglio per avvicinarsi a qualsiasi s.o.

Necessità di fidarsi di un responsabile
Veniamo ad una prima questione che vi rivolgo in modo aperto. Qualsiasi progetto molto complesso, come un s.o.: non è fattibile che una singola persona possa controllarlo tutto e decidere di fidarsi dell'etica e della correttezza di tutto il codice. Così come non può ciascun utente affrontare un tale problema, nessun altro singolo responsabile può fare una cosa del genere. È necessario ricorrere ad una rete di responsabili di fiducia.

Un'azienda al suo interno, attraverso la selezione dei dipendenti e dei responsabili dei vari progetti, riesce a potersi fidare complessivamente di tutto il lavoro che viene svolto. Così, quando compriamo Windows ci fidiamo dell'etica e della funzionalità del codice che ci garantisce la Microsoft. Non intendo sollevare nessuna discussione in merito, ognuno ha le proprie posizioni. Nel mondo open source - che io sostengo perché è un modo più ottimizzato e razionale di gestire le risorse al posto della logica del profitto (attualmente dominante) - si pone comunque il problema della qualità, della filosofia e della fiducia che rivolgiamo ai vari sviluppatori volontari. Talvolta ho letto che ci si fida/affida alla comunità, ma anche Wikipedia si basa sul lavoro della comunità e non di rado alcune pagine "hot" con argomenti storici, politici ed altri temi sensibili hanno avuto problemi con il rispetto del "punto di vista neutrale" e situazioni di "edit war". Molti progetti open source, a differenza di Wikipedia (che è anch'esso un ottimo progetto e chiudo la parentesi), hanno appunto un responsabile che cura il progetto e può accettare o rifiutare certi contributi, pur lasciando che si sviluppino alternative al progetto curato dato che è aperto e libero.

Aaron Griffin è praticamente il curatore (se non vogliamo chiamarlo "responsabile" per non fuorviare chi magari si aspetta delle garanzie) del progetto Arch Linux. Quindi se scelgo Arch Linux in primo luogo mi fido di Aaron Griffin e mi piacerebbe sapere che cosa fa Aaron principalmente e concretamente per il progetto Arch. Grazie a chiunque avrà un po' di tempo e qualche conoscenza per rispondermi.

Avatar utente
Torre
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: 15 ottobre 2016, 18:58
Architettura: x86 (32Bit)

Re: Conoscere e governare il proprio sistema operativo

Messaggio da Torre » 18 gennaio 2017, 19:14

Sto scrivendo da Manjaro, ovvero Arch con tanti automatismi. Arch puro è troppo sofisticato per me. Ho compreso meglio un aspetto di GNU/Linux in generale, ovvero che l'utilizzo da parte della comunità di tanti pacchetti, nonché la segnalazione di ogni problema, è il principale meccanismo che dà garanzie sul buon funzionamento del software condiviso. Più lo si utilizza insieme, più è affidabile (a patto che sia anche open source e qualcuno possa intervenire in caso di problemi).

Le guide di Arch sono estese ed ottime e per ampia parte sono validissime anche su Manjaro dato che è basato su Arch. Riguardo il mio progetto per un uso più consapevole del proprio sistema è abbastanza a parte rispetto allo specifico di Arch, ma è probabile che non lo lascerò nel cassetto.

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 6894
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: Conoscere e governare il proprio sistema operativo

Messaggio da TheSaint » 19 gennaio 2017, 10:30

Allora, non sei pronto per la Arch.
Non trovo interessante una guida per Manjaro in un forum di Arch. Magari potresti scrivere su un blog.
F the saint
10 anni da questo forum ;)

Avatar utente
Torre
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: 15 ottobre 2016, 18:58
Architettura: x86 (32Bit)

Re: Conoscere e governare il proprio sistema operativo

Messaggio da Torre » 19 gennaio 2017, 20:51

Sì, scusami. Sono passati 3 mesi tra un post e l'altro e nel frattempo ho approfondito e valutato un po' di cose. Arch richiede troppi armeggi per me. Se lo reputi opportuno puoi anche cancellare questa discussione. Per quella guida devo trovare spazi più indicati. Buone cose!

Rispondi