Mio programma per aggiornare la cache di pacman

Novità e annunci di carattere generale
Rispondi
Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 6968
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Mio programma per aggiornare la cache di pacman

Messaggio da TheSaint » 1 novembre 2014, 5:33

Ho fatto un programma in Python da linea di comando in console.
Pacman's Fast Updater: Lo scopo del programma è di preparare la cache di
pacman, caricandone i pacchetti nuovi. L' operazione si può fare in modo
singolo od in maniera multipla. Le opzioni sono di migliorare lo scaricamento,
per mezzo di aria2c. Altre permettono di scaricare e salvare i pacchetti per
un altro computer, oppure generare una lista per scaricare da un altro
computer. La opzione <Single> scaricherà un pacchetto da diversi mirrors
contemporaneamente. Utile con pacman. Lo scaricamento multiplo si può fare
solo coi permessi di amministratore.
Dipendenze
Aria2c
pyalpm-git

Funzioni sono:
  1. Utilizza aria2c, in modo singolo o multiplo
    • Singolo, è usato da pacman come downloader, configurato in pacman.conf, ed il pacchetto vengono splittati su diversi servers
    • Multiplo, in maniera autonoma scarica i pacchetti splittati e diversi pacchetti da diversi servers, potere di aria2c.
  2. Scarica i pacchetti nella cache, per il computer in uso
  3. Salva la lista dei pacchetti per un computer diverso. Quindi un altro computer può scaricarli in sua vece (magari in una directory diversa)
  4. Carica la predetta lista e scarica i pacchetti. [1]
  5. La lista è compatibile con pacman. Quindi anche pacman può generare la lista senza usare il mio programma.
  6. Se c'è installato reflector, può usare una lista di server rilevati da reflector
  7. E' bilingua, e lo deduce automaticamente. Non ho usato le librerie di localizzazione
  8. Visualizza dei pacchetti da scaricare
  9. Potrebbe installare i pacchetti appena scaricati
  10. Si può mettere un limite di velocità di scaricamento. Per non intasare la banda
  11. Aggiornamento dei database di pacman
  12. Utilizzo parziale di pyalpm
  13. L' ho allegato qui. Non ha un sistema di installazione. Scompattare dove si vuole e render eseguibile pfu.py. Si potrebbe anche metter in python/site-packages e fare un eseguibile che importa ed avvia il primo programma. Oppure un symlink in /usr/bin (dipende dall' interesse). Possibile qualche piccolo difetto
[1]Magari, potrei pensare ad usare un merge di una lista caricata con l' aggiornamento del computer in uso. Ci potrebbero esser complicazioni per la diversa architettura. Il mio scopo è di poter scaricare pacchetti anche di diversa architettura per un computer che non riesce a collegarsi
Programmo per diletto, magari ci possono essere dei difetti
Ultimo aggiornamento 22 Feb 17
.
Allegati
pfu.zip
Il pacchetto del programma
(18 KiB) Scaricato 34 volte
Ultima modifica di TheSaint il 22 febbraio 2017, 14:55, modificato 1 volta in totale.
F the saint
10 anni da questo forum ;)

brunetto73
Novello Arciere
Messaggi: 71
Iscritto il: 19 dicembre 2016, 14:13

Re: Mio programma per aggiornare la cache di pacman

Messaggio da brunetto73 » 22 febbraio 2017, 10:31

TheSaint ha scritto:Ho fatto un programma in Python da linea di comando in console.
Pacman's Fast Updater: Lo scopo del programma è di preparare la cache di
pacman, caricandone i pacchetti nuovi. L' operazione si può fare in modo
singolo od in maniera multipla. Le opzioni sono di migliorare lo scaricamento,
per mezzo di aria2c. Altre permettono di scaricare e salvare i pacchetti per
un altro computer, oppure generare una lista per scaricare da un altro
computer. La opzione <Single> scaricherà un pacchetto da diversi mirrors
contemporaneamente. Utile con pacman. Lo scaricamento multiplo si può fare
solo coi permessi di amministratore.

Funzioni sono:
  1. Utilizza aria2c, in modo singolo o multiplo
    • Singolo, è usato da pacman come downloader, configurato in pacman.conf, ed il pacchetto vengono splittati su diversi servers
    • Multiplo, in maniera autonoma scarica i pacchetti splittati e diversi pacchetti da diversi servers, potere di aria2c.
  2. Scarica i pacchetti nella cache, per il computer in uso
  3. Salva la lista dei pacchetti per un computer diverso. Quindi un altro computer può scaricarli in sua vece (magari in una directory diversa)
  4. Carica la predetta lista e scarica i pacchetti. [1]
  5. La lista è compatibile con pacman. Quindi anche pacman può generare la lista senza usare il mio programma.
  6. Se c'è installato reflector, può usare una lista di server rilevati da reflector
  7. E' bilingua, e lo deduce automaticamente. Non ho usato le librerie di localizzazione
  8. Visualizza dei pacchetti da scaricare
  9. Potrebbe installare i pacchetti appena scaricati
  10. Si può mettere un limite di velocità di scaricamento. Per non intasare la banda
  11. Aggiornamento dei database di pacman
  12. Utilizzo parziale di pyalpm
  13. L' ho pubblicato. Non ha un sistema di installazione. Scompattare dove si vuole e render eseguibile pfu.py. Si potrebbe anche metter in python/site-packages e fare un eseguibile che importa ed avvia il primo programma. Oppure un symlink in /usr/bin (dipende dall' interesse). Possibile qualche piccolo difetto
[1]Magari, potrei pensare ad usare un merge di una lista caricata con l' aggiornamento del computer in uso. Ci potrebbero esser complicazioni per la diversa architettura. Il mio scopo è di poter scaricare pacchetti anche di diversa architettura per un computer che non riesce a collegarsi.
da dove si scarica il programma. :)

Rispondi