[CHIUSO] installazione archlinux

Problemi e suggerimenti legati all'installazione di Arch Linux
Rispondi
Marco Galassi
Novello Arciere
Messaggi: 102
Iscritto il: 27 luglio 2017, 2:16
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: Imola

[CHIUSO] installazione archlinux

Messaggio da Marco Galassi » 20 settembre 2017, 13:22

Ho formattato ARch linux col cd di un mese fa.
Adesso però l'installazione, seguendo correttamente i manuali stampati, non funziona.
Scaricando una nuova immagine, ho diversi server disponibili in mirrorlist: come mai ?
Quando imposto i mirrorlist dal mio cd, alcuni server non ci sono più.
Ogni mese i server cambiano ?
Se utilizzo i server preimpostati nel cd, ad esempio unibo di Bologna, ricevo notifiche di errore collegamento.
Non sono ancora esperto con ARch, ma non è la prima volta che lo installo, però debbo sempre capire problemi differenti: se scarico la versione attuale dal sito ufficiale, non ho problemi nell'installazione.
Ho già fatto una simile domanda, però non avendo un secondo pc come guida, sono costretto a stamparmi tutto.

Chiedo un piacere per comprendere l'installazione: seguo il wiki per l'installazione (https://wiki.archlinux.org/index.php/In ... (Italiano)), ma ho già stampato un manuale e salvato videoguide che però sono leggermente diverse da quello riportato nel wiki.
Abituato a installare Arch dalle videoguide e dal manuale, non riesco a comprendere queste diversità.
Posto una videoguide di youtube, in cui spiega i passaggi come la mia guida stampata (non ho intenzione di creare spam o pubblicità occulta all'utente del video) e guida dal wiki: https://www.youtube.com/watch?v=il9j7rZ6cZ0 ; https://wiki.archlinux.org/index.php/In ... (Italiano)
Adesso nell'installazione effettuata, debbo inserire l'utente ecc... (gestione utente), ma al riavvio non posso effettuare nessuna operazione perchè non mi funziona.

Adesso ho installato arch dal mio cd, ma al riavvio non funziona nulla.
Dovrei creare
Ultima modifica di Marco Galassi il 16 ottobre 2017, 12:25, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 6968
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: installazione archlinux

Messaggio da TheSaint » 20 settembre 2017, 14:50

Il forum ti aiuta, ma dovresti anche far capire come e cosa sta facendo.
  • Fai la preparazioni delle partizioni. (il minimo sindacale è una partizione, salvo che usi UEFi)
  • Monta la root in /mnt e le altre partizione se le hai fatte, come /home e /boot se ci sono.

    Codice: Seleziona tutto

    mkdir /mnt/home
    mkdir /mnt/boot
    mount /dev/sdXY /mnt/home e da individuare come il kernel le ha assegnate e cambiare X e Y
    mount /dev/sdXY /mnt/boot
  • aggiornare la lista dei mirrors e decommentare quelli che sono i più probabili
  • Codice: Seleziona tutto

    pacstrap /mnt base base-devel
    il secondo serve per la compilazione dei pacchetti
  • Codice: Seleziona tutto

    genfstab -U /mnt >> /mnt/etc/fstab
    Se hai dato le etichette alle partizioni, raccomandato, usare -L
  • Entrare nella installazione

    Codice: Seleziona tutto

    arch-chroot /mnt
  • Aggiornare i pacchetti

    Codice: Seleziona tutto

    pacman -Syu
  • Aggiustare il boot loader preferito, sconsiglio il grub
  • Ricordarsi di installare os-prober per aver il multi-boot con altri SO.
  • Verificare che il kernel sia in /boot con initramfs, al limite aggiornare con

    Codice: Seleziona tutto

    mkinitcpio -p linux
Spegnere ed avviare, dovrebbe essere possibile di aver il sistema minimale avviato. Mancherà probabilmente di aggiustare la connessione che non è stata memorizzata dalla iso e quindi cominciare a scegliere un gruppo di un DE preferito, come KDE, GNOME, LXDE, XFCE o qualcun altro raggruppato. Che si potranno installare per aver la GUI.
Alla fine si dovrà trovare il modo che dopo l' avvio si arrivi alla interfaccia grafica. (questo quando avrai raggiunto a questo punto della installazione)
Come vedi non sono tante le cosa a cui badare.
P:S.
La videoguida non è aggiornata segui il wiki. Se non sei anglosofo, fai uso di translate.google.com ;)
F the saint
10 anni da questo forum ;)

VenereNera
Little John
Messaggi: 767
Iscritto il: 20 dicembre 2012, 19:50

Re: installazione archlinux

Messaggio da VenereNera » 20 settembre 2017, 15:17

Il punto fondamentale è capire il senso/significato del comando che si lancia. Come cucinare, se non sai a cosa serve e come usare il sale, rischi di mangiare insipido o troppo salato.
Qui succede la stessa cosa, si legge il wiki, si leggono altre guide etcetc, non si colgono le differenze e si va in confusione. La differenza sostanziale è che il wiki offre un metodo base, le guide in rete offrono un metodo creato sulla propria esperienza, quindi personalizzato le quali possono andar bene per chi l' ha creata, ma non per tutti (tutti è tanto).

Marco Galassi
Novello Arciere
Messaggi: 102
Iscritto il: 27 luglio 2017, 2:16
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: Imola

Re: installazione archlinux

Messaggio da Marco Galassi » 20 settembre 2017, 16:49

Grazie per l'aiuto :)
Vorrei solo riportare la guida che mi sono creato, stampato come dicevo, ma adesso posso paragonare i miei errori.
Solo per mia constatazione di come installo archlinux, condivido la guida (ho provato a condividere un documneto, ma non mi è possibili) :

GUIDA PERSONALE STAMPATA:

Tastiera italiana:
# loadkeys it

Formattare un dispositivo
Se il dispositivo che si desidera formattare è montato, verrà visualizzato nella colonna MOUNTPOINT da:
# lsblk

Per montare il dispositivo:
# mount /dev/sdxY /some/directory

Per smontarlo è possibile utilizzare umount sul disco dove è montata la directory:
# umount /some/directory

Strumenti da console:
Per creare un file system è sufficiente utilizzare mkfs, che altro non è che un front-end unificato per i differenti tool mkfs.fstype.
Esempio:
# mkfs -t ext4 /dev/partizione
Per creare un file di swap, utilizzare il comando mkswap:
# mkswap /dev/partitizione

Montare le partizioni
Montare la partizione di root su /mnt.
Dopodichè si dovrebbero anche creare le directory per montare le altre partizioni (/mnt/boot, /mnt/home, ..) e attivare la partizione di "swap se si desidera siano rilevate da "genfstab".

# mount /dev/sdaX/mnt

# mkdir /mnt/boot
# mount /dev/sdaX /mnt/boot

# mkdir /mnt/home
# mount /dev/sdaX /mnt/home

# mkswap /dev/sdaX
# swapon /dev/sdaX

Per abilitare swap all'avvio, aggiungere questa riga al file fstab “/etc/fstab”: /dev/sdaX none swap defaults 0 0

Connessione alla rete
Un servizio di DHCP è già abilitato per tutti i dispositivi disponibili.
Se è necessario impostare un indirizzo IP statico o utilizzare strumenti di gestione, come Netctl, si dovrebbe fermare in primo luogo di questo primo servizio: systemctl stop dhcpcd.service.


Wireless
Eseguire wifi-menu per impostare una connessione senza fili, per maggiori dettagli si leggano le pagine Configurazione Wireless e Netctl.

Selezionare mirror italiani: # nano /etc/pacman.d/mirrorlist

Installazione sistema base: # pacstrap /mnt base

Configurare il sistema
Generare un file fstab con il seguente comando: # genfstab -U /mnt >> /mnt/etc/fstab

Effettuare un chroot : # arch-chroot /mnt

Scrivere il proprio hostname: # nano /etc/hostname
Creare un link simbolico di “/usr/share/zoneinfo/Zone/SubZone” in “/etc/localtime”
Rimpiazzare Zone e Subzone in base alle vostre esigenze (# ln -s /usr/share/zoneinfo/Europe/Rome /etc/localtime)
Locale:
- “nano /etc/locale.gen” e e generarlo con il comando “locale-gen”
- Impostare le preferenze sul locale in “nano /etc/locale.conf”
- Aggiungere font e mappatura della tastiera per la console in “nano /etc/vconsole.conf”

Configurare “/etc/mkinitcpio.conf” alle proprie esigenze (si legga mkinitcpio) e creare un RAM disk iniziale con: “# mkinitcpio -p linux”

Password di root:
Impostare una password di root con “passwd”.

Configurare nuovamente la rete:
#ip link
#ip link set “numero scheda eth”

Controllare il risultato con “ip addr show dev “numero periferica (eth0)”

Esecuzione manuale del Demone Client DHCP:
#Dhcpcd (oppure dhcpcd “numero scheda”, o “numero interfaccia di rete”)

Installare Boot Loader (scegliere quello preferito):
Eseguire il comando:
#pacman -S grub
#grub-install –recheck /dev/sdaX
#grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg

Smontare le partizioni create con umont -R:
#umont -R /mnt/boot
#umont -R /mnt

Riavviare:
#reboot

Aggiungere un utente:
# useradd -m -G wheel -s /bin/bash “nome utente”

Aggiungere gruppo utenti:
# useradd -m -g users -G wheel -s /bin/bash archie

Password utente:
#passwd “nomeutente”

Password utente gruppo:
# gpasswd --add nome_utente gruppo

Creare la password utente, digitare:
# passwd nomeutente
Per contrassegnare la password di un utente come scaduta, imponendo loro di crearne una nuova la prima volta che effettuano il log-in, digitare:
# chage -d 0 username
Gli account utente possono essere rimossi tramite il comando userdel.
# userdel -r nomeutente
Gestione dei gruppi

Nel directory “/etc/group” sono definiti i gruppi presenti sul sistema
Per visualizzare l'appartenenza ai gruppi con il comando groups:
# groups [user]

Se il parametro “user” è omesso, verranno mostrate i gruppi a cui appartiene l'utente corrente.
Il comando “id” fornisce informazioni aggiuntive, come l'UID dell'utente ed i GID associati:
# id [user]
Per elencare tutti i gruppi del sistema:
# cat /etc/group

Per creare un nuovo gruppo usare il comando groupadd:
# groupadd [group]

Aggiungere un utente ad un gruppo con il comando gpasswd:
# gpasswd -a [user] [group]

Per eliminare un gruppo esistente:
# groupdel [group]

Per rimuovere un utente da un gruppo:
# gpasswd -d [user] [group]

Sistema systemd: Systemd è il sistema base e tutti i comandi per rilevare errori di sistema, unità sono riperibili dal wiki

Analizzare lo stato del sistema
#systemctl

Installare audio:
Arch utilizza “alsamixer”, quindi installare anche pacchetti “alsa-utils”

Interfaccia utente:
Installare ambiente Xorg-server e desktop environment
# pacman -Syu xorg-server
I desktop compatibili sono reperibile dal wiki: #pacman -S mate

ps: Xorg può essere configurato da “nano /etc/X11/xorg.conf”

Installazione dei Driver video:

identificazione: # lspci | grep "VGA"
Reperire dal wiki i pacchetti driver e installarli.
Installati i driver, “nano /etc/X11/xorg.conf.d/10-evdev.conf “ e cambiare driver “nouveau” con “nvidia”.

Sincronizzare orario:
timedatectl set-timezone Europe/Rome (timedatectl set-timezone Zone/SubZone)

Verifica servizio sincronizzazione orario:
Attivare il servizio di sincronizzazione: “timedatectl set-ntp true”
Disabilitare servizio di sincronizzazione: " timedatectl set-ntp false"
La verifica del servizio: timedatectl status.
Il paragrafo da controllare è "Network time on" se “yes” o “no”

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 6968
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: installazione archlinux

Messaggio da TheSaint » 21 settembre 2017, 11:06

Marco Galassi ha scritto:

Codice: Seleziona tutto

# pacman -Syu xorg-server
Non si fa un update seguito da una installazione, non ricordo bene dove l' ho letto.

Ammetto che in molti casi sia utile un

Codice: Seleziona tutto

# loadkeys it
per coloro che guardano i tasti. Io oramai ho memorizzato entrambe le mappature delle tastiere e me la cavo :)-
Marco Galassi ha scritto:Scrivere il proprio hostname: # nano /etc/hostname
Esiste hostnamectl e localectl ;)
mount, mkswap ed useradd hanno le loro belle manpage da consultare.

Infine metterò un promemoria a questa discussione, semmai altri vorranno riferirsi. Sebbene ci sono molte altre discussioni del forum da cui prendere nota. Forse con quache variazione alla procedura che gli sviluppatori hanno posto e modificato.
l' importante è che Arch non pone limiti a che DE/DM si vuole installare, per questo l' installazione è minima e senza GUI. Comunque ci sono previsti dei gruppi per tali DE con la cura di risolvere tutte le dipendenze.
F the saint
10 anni da questo forum ;)

Marco Galassi
Novello Arciere
Messaggi: 102
Iscritto il: 27 luglio 2017, 2:16
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: Imola

Re: installazione archlinux

Messaggio da Marco Galassi » 21 settembre 2017, 16:52

Stanotte ho rieseguito l'installazione da zero, ma ho sbagliato sicuramente qualcosa di nuovo: all'avvio mi dice che il kernel non è rilevato.
Sono arrivato a casa adesso e aprendo il pc con Debian leggo il suggerimento di "TheSaint".
Comunque ho eseguito passo dopo passo i passaggi riportati e non ho ricevuto notiche d'errori nell'installazione: ho eseguito anche un pacman -Suy finale prima di uscire "exit" da root d'installazione.
Al riavvio volevo aggiungere il mio account, ambiente desktop, ma il kernel da grub non è stato rilevato: mi dice che "Vmlinux non rileva un kernel, premere un tasto per continuare".
Però, durante l'installazione, il kernel era presente nel download di "pacstrap /mnt base".
Grazie per i chiarimenti tecnici.

VenereNera
Little John
Messaggi: 767
Iscritto il: 20 dicembre 2012, 19:50

Re: installazione archlinux

Messaggio da VenereNera » 21 settembre 2017, 19:49

Per il discorso guida.
.1 Quando si posta una guida tipo, bisognerebbe specificare che tipo di installazione si intende eseguire. La guida sopra sembra indicata per una installazione con /boot e /home su partizione a sè stante, cioè separate perché di default le due cartelle sono create dal sistema. Nel senso, se vuoi avere la /boot e la /home su partizioni separate dalla radice (/) allora va bene quanto scritto nella guida sopra.

.2
Se il dispositivo che si desidera formattare è montato, verrà visualizzato nella colonna MOUNTPOINT da:
# lsblk
Se un disco non è partizionato, non verrà mai montato.

.3
# mkdir /mnt/boot
# mount /dev/sdaX /mnt/boot

# mkdir /mnt/home
# mount /dev/sdaX /mnt/home
Vale quanto detto nella premessa.

.4
Per abilitare swap all'avvio, aggiungere questa riga al file fstab “/etc/fstab”: /dev/sdaX none swap defaults 0 0
Fatica inutile. Nel momento in cui la swap è ON e si genera il file /etc/fstab col comando genfstab, la riga sarà inserita in automatico.

.5
Selezionare mirror italiani: # nano /etc/pacman.d/mirrorlist
Non ho mai capito questa fissa dei mirror italici. Personalmente metto mano ai mirror solo quando ho ripetuti errori/disconnessioni durante il download dei pacchetti e rare sono le volte che capita durante l' installazione.

.6
#grub-install –recheck /dev/sdaX
Lanciando il comando così com'è, il grub verrà installato nella partizione indicata da X. Anche in questo caso vale il punto 1 cioè dipende dal tipo di installazione si intende fare, altrimenti il grub è bene installarlo nel disco (/dev/sda) e non nella partizione (/dev/sdaX). Forse è un problema di formattazione del testo, ma recheck va col doppio segno --recheck.

.7
#umont -R /mnt/boot
#umont -R /mnt
Il secondo comando è sufficiente per smontare qualsiasi punto di mount sotto /mnt, quindi il primo (umont -R /mnt/boot) si può omettere.

.8
Aggiungere un utente:
# useradd -m -G wheel -s /bin/bash “nome utente”
Aggiungere gruppo utenti:
# useradd -m -g users -G wheel -s /bin/bash archie
Anche in questo caso: -m crea la home per l' utente archie, -G aggiunge l' utente al/ai gruppo/i indicato/i di seguito. Sarà un promemoria, ma in post installazione va benissimo gpasswd per aggiungere gruppi.

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 6968
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: installazione archlinux

Messaggio da TheSaint » 22 settembre 2017, 0:07

VenereNera ha scritto:va benissimo gpasswd per aggiungere gruppi.
Io preferisco lo script adduser ;)
F the saint
10 anni da questo forum ;)

VenereNera
Little John
Messaggi: 767
Iscritto il: 20 dicembre 2012, 19:50

Re: installazione archlinux

Messaggio da VenereNera » 22 settembre 2017, 0:37

@TheSaint lo devi installare allora perché mi sembra sia deprecato. Personalmente preferisco usare gli strumenti in dotazione. :P
A parte che spesso faccio confusione tra adduser e useradd, fortuna che in caso sono avvisata del comando non trovato. :P

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 6968
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: installazione archlinux

Messaggio da TheSaint » 22 settembre 2017, 9:24

Mi ricordo dai tempi di RedHat 6.x che c'era quel programmino lì, in fondo è più facile e spiccio. Diciamo che sono quelle automazioni che accelerano il risultato. Anche Arch ha seguito il suo decorso, da partire da ABS ad arrivare a pacstrap ;)
Ma siamo andando fuori discorso.
F the saint
10 anni da questo forum ;)

Marco Galassi
Novello Arciere
Messaggi: 102
Iscritto il: 27 luglio 2017, 2:16
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: Imola

Re: installazione archlinux

Messaggio da Marco Galassi » 23 settembre 2017, 13:19

eccomi.
Purtroppo ho sempre disagi: al riavvio dopo la corretta installazione il sistema non mi parte.
L'installazione della grub nell'hdd di Arch non è riconosciuto all'avvio: sono costretto a procedere all'avvio eseguendo l'hhd con Debian.
Quando avvio il sistema da grub ho schermo nero: imposto "nomodeset" come ho sempre fatto.
Uso una vecchina nvidia serie 8, ma non ho possibilità poi di accedere al mio account "marco" creato.
Proverò a reinstallare tutto, quando riuscirò, con una nuova immagine.
Non avendo più cd, userò una chiavetta usb: mi potreste suggerire come "montare" l'iso con Debian ?
Domanda impertinente sul forum di Arch, ma dato che usiamo sempre linux, chiedo per installare Arch.
Non ho un pc con Windows.

VenereNera
Little John
Messaggi: 767
Iscritto il: 20 dicembre 2012, 19:50

Re: installazione archlinux

Messaggio da VenereNera » 23 settembre 2017, 14:22

Prima di tutto formatti la usb-key in Fat, se viene montata in automatico la devi smontare. Infine usi DD per creare la chiavetta bootabile e con Arch dentro:

Codice: Seleziona tutto

# dd bs=4M if=/path/to/archlinux.iso of=/dev/sdX status=progress && sync

Avatar utente
TheSaint
Robin Hood
Messaggi: 6968
Iscritto il: 8 settembre 2007, 7:43
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: davanti al computer

Re: installazione archlinux

Messaggio da TheSaint » 23 settembre 2017, 18:25

Se hai la debian con il grub, allora modifica quel boot loader e lascia perdere di metterne un altro ;)
Al limite posta

Codice: Seleziona tutto

# lsblk
infine vedi come aggiungere una voce al boot loader della debian.
F the saint
10 anni da questo forum ;)

Marco Galassi
Novello Arciere
Messaggi: 102
Iscritto il: 27 luglio 2017, 2:16
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: Imola

Re: installazione archlinux

Messaggio da Marco Galassi » 8 ottobre 2017, 6:38

Riprendo la mia domanda per chiedere consigli: installando Arch con ambiente grafico gnome, riesco ad attivare il display manager con systemctl enabel gdm, ma installando con ambiente grafico diverso, tipo mate, non capisco come attivarlo.
Mi potreste insegnarmi come abilitare i display manager diversi da gnome per systemctl ?

Per creare un pendrive, il comando "# cp nomedellimmagine.iso /dev/sdb" è valido e uguale a quello indicato da "VenereNera"?
Utilizzando Debian per creare la penna usb, ho cercato guide dal suo sito ufficiale: http://guide.debianizzati.org/index.php ... _o_SD_card

Grazie.

pipep
Novello Arciere
Messaggi: 30
Iscritto il: 27 novembre 2016, 20:07
Architettura: x86_64 (64bit)

Re: installazione archlinux

Messaggio da pipep » 8 ottobre 2017, 9:02

Per favore, cerca di mantenere un po' di ordine nelle discussioni, altrimenti non ci capisce più niente nessuno.
La regola è, una domanda per discussione, una volta risolto si aggiunge [Risolto] nel titolo del primo messaggio, per una nuova domanda su un altro tema si apre una nuova discussione.

La domanda sul display manager (DM) l'avevi già posta in un'altra discussione, dove era poi risultato che volevi abilitare un servizio che non avevi installato. Se non hai ancora risolto, continua nell'altra discussione già aperta, almeno sappiamo di quale DM stai parlando.
Se invece ora vuoi provare un altro DM, apri una nuova discussione dicendo nel titolo di quale DM stai parlando. Comunque di regola i DM si abilitano con systemctl enable nomeDM.service.

Marco Galassi
Novello Arciere
Messaggi: 102
Iscritto il: 27 luglio 2017, 2:16
Architettura: x86_64 (64bit)
Località: Imola

Re: installazione archlinux

Messaggio da Marco Galassi » 8 ottobre 2017, 13:10

ok, scustatemi.

Rispondi